RISULTATI INCHIESTA: COME FISSI LA PROTESI BIOLOGICA NELLA TECNICA IPOM

Data: 23 Gennaio 2019

Alcune considerazioni su questi risultati:

  1. La maggioranza ha sempre usato una sola protesi (58%); l’esperienza con più protesi non è tuttavia rara. Quello che risalta in particolare è il fatto che alcuni hanno inserito protesi biosintetiche o addirittura sintetiche: ci si augura che siano errori di compilazioni perché altrimenti sarebbe urgente una vasta opera di 2cultura protesica”.
  2. I punti transparietali sono ancora attuali e ampiamente utilizzati, soprattutto ai punti cardinali e in associazione con punti peritoneali (staccati) di completamento
  3. Nei punti transparietali ben l’88.6 % usa filo non riassorbibile o a lungo riassorbimento; nei punti peritoneali più del 50% usa filo a riassorbimento “standard” e solo il 20 % non riassorbibile
  4. In caso di uso di protesi differenti il metodo di fissaggio rimane lo stesso nella grande maggioranza dei casi
  5. La caratteristica della protesi che più influenza la metodica di fissaggio risulta “la consistenza della protesi al passaggio dell’ago” e, subito a seguire, “lo spessore”.
È necessario essere utenti registrati ed effettuare il login per visualizzare il contenuto richiesto. Sei già iscritto a Webiah? Accedi. Se non sei iscritto: Registrati.