Peritonite diffusa da perforazione ileale in paziente sottoposta a plastica della parete addominale con rete per la presenza di voluminoso laparocele mediano: trattamento sequenziale con open abdomen ed impiego, con tecnica “inlay”, di protesi biologica cross-linkata

Dott. Mauro Andreano, dott. Antonio Brillantino, dott. Vito D’Ambrosio, dott. Maurizio Castriconi

Un grazie all’equipe della Chirurgia d’Urgenza dell’ospedale Cardarelli di Napoli per questo bel caso!

Innanzitutto, vediamo in concreto come un intervento di laparoplastica protesica possa sfociare in un “dramma” con grave peritonite da perforazione ileale. E’ una evenienza drammatica che dobbiamo sempre tenere presente soprattutto quando si illustrano ai pazienti i rischi cui questi tipi di intervento comporta.

Secondo, viene illustrata una modalità di terapia a volte non ancora ben applicata in varie condizioni di urgenza addominale: open abdomen, pressione negativa, soluzione dei problemi ideali, riparazione con protesi biologica cross-linkata posta in-lay.

Un caso, dunque, che fa riflettere e dai molteplici insegnamenti!

È necessario essere utenti registrati ed effettuare il login per visualizzare il contenuto richiesto. Sei già iscritto a Webiah? Accedi. Se non sei iscritto: Registrati.